Condividi questa news su:

Bissaro_sicouri_internaVittorio Bissaro e Sivia Sicouri sono due Alumni del Politecnico di Milano che hanno un progetto ambizioso da realizzare.
Gli ingredienti di questa storia sono: due lauree al Poli, una passione condivisa per la vela, tanto talento, dosi massicce di determinazione e una manciata di follia o coraggio (dipende da come interpretate questa storia…).

“Siamo Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, delle classi 2012 di Ingegneria Aerospaziale e Gestionale. Insieme stiamo inseguendo un sogno, una medaglia alle Olimpiadi di Rio 2016. Ci siamo conosciuti nei campi di regata: eravamo grandi amici a terra, e rivali in acqua.

Ma la nostra storia è legata al Politecnico per un altro motivo: durante il nostro terzo anno di università, abbiamo partecipato assieme alla regata universitaria Mille e una vela, in cui abbiamo vinto coi colori del Politecnico di Milano. In quella occasione abbiamo avuto un assaggio dell’affiatamento che c’è tra noi durante la navigazione.Il giorno della nostra laurea abbiamo preso la nostra prima grande decisione assieme: rimandare di quattro anni una potenziale carriera lavorativa per inseguire un sogno, quello di una medaglia alle olimpiadi di Rio 2016.

La barca su cui navighiamo è il catamarano Nacra17: lungo poco più di 5 metri è veloce, spettacolare e quella con maggiore possibilità di sviluppo numerico e tecnologico.La campagna olimpica include la preparazione atletica; lo studio di manuali di meteo, tattica, strategia, regolamento; la ricerca di sponsor e finanziamenti; l’organizzazione della logistica, e la gestione delle risorse; richiede quindi una grande capacità di gestione del tempo e comprensione delle priorità.

E’ proprio la formazione Gestionale di Silvia che le permette di dare le giuste priorità ai diversissimi aspetti da gestire. Durante l’anno calcola il budget per la stagione, prepara presentazioni per gli sponsor, programma le trasferte e cerca di ottimizzare al massimo i nostri impegni per riuscire a dedicare il più tempo possibile all’allenamento in acqua.

Vittorio invece sfrutta la sua laurea in Ingegneria Aerospaziale per seguire la parte più tecnica: il dimensionamento e il monitoraggio dei vari componenti della barca per non incorrere in rotture, lo studio delle migliori configurazioni e assetti di appendici e piano velico per ottimizzare le prestazioni, la modellazione di tutti quelli aspetti di tattica e strategia che richiedono un approccio quantitativo per una corretta analisi.

Il nostro percorso e quello dei nostri ex-colleghi di università più ambiziosi, che in questo momento stanno lavorando per lanciare una start-up o per partire autonomamente in qualche attività imprenditoriale, si assomigliano: siamo i manager della nostra sfida, crediamo in questo progetto e il nostro coinvolgimento è tale che 24 ore su 24 pensiamo a come realizzarlo.
Dopo un anno dall’inizio della nostra sfida abbiamo raggiunto tre importanti risultati: la medaglia d’oro nella tappa di Coppa del Mondo di Miami a Febbraio, la medaglia d’argento in quella di Palma de Mallorca di Marzo, e la medaglia d’oro a Hyeres ad Aprile. Sono risultati che ci danno fiducia e ci dimostra che possiamo essere al top delle classifiche mondiali.Seguite la nostra sfida giorno per giorno tramite il nostro sito web: www.bissaro-sicouri.it!”

riga

Scopri gli aggiornamenti della storia di Silvia e Vittorio.
Partiranno per Rio! Scopri la seconda parte qui.