Condividi questa news su:

Lunedì 27 Aprile al Palazzo del Quirinale a Roma, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha consegnato il premio di Laurea Leonardo 2014 ad Alberto Gobessi, laureato al Politecnico di Milano in Ingegneria Elettrica del 2014.: premio istituito dal Comitato Leonardo e promosso dal Gestore Servizi Energetici.
Il prestigioso riconoscimento nasce per sostenere e promuovere il talento dei giovani laureati che abbiano discusso tesi eccellenti su argomenti che raccontino il meglio dell’Italia di oggi nei vari settori. Lo stesso Presidente della Repubblica li definisce ambasciatori dell’immagine dell’Italia nel mondo.
Tra le aziende premiate nel contesto dell’iniziativa Premio Leonardo c’è anche la Dallara Spa, il cui fondatore è l’Alumnus Polimi Gian Paolo Dallara.

alberto_gobessi_interna_DEF

Alberto Gobessi (secondo da sinistra) riceve il premio Leonardo dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

La tesi del nostro laureato politecnico Alberto Gobessi dal titolo “Logiche di gestione di un sistema di accumulo per l’erogazione di servizi ancillari alla rete”, premiata per qualità d’analisi, grado di innovazione ed applicabilità dei risultati, è stata svolta dall’Alumnus Polimi sotto la supervisione del relatore ing. Marco Merlo e del correlatore ing. Davide Falabretti (entrambi del Dipartimento Energia del Politecnico di Milano).

Nell’elaborato sono state condotte delle analisi riguardanti l’utilizzo di un sistema di accumulo di energia accoppiato ad un impianto fotovoltaico, in grado di fornire servizi di supporto al sistema elettrico e consentire, in prospettiva, un migliore accoglimento della produzione elettrica da fonti rinnovabili. Così facendo si potrebbe aumentare la diffusione di questa tipologia di impianti garantendo allo stesso tempo la sicurezza e l’affidabilità del sistema elettrico oggi sempre più a rischio.

Alberto Gobessi ha discusso la tesi vincitrice del premio nell’aprile del 2014. Oggi collabora con il CESI (Centro Elettrotecnico Sperimentale Italiano) di Milano nella divisione consulenza. In particolare si occupa di sviluppare modelli dinamici di componenti della rete elettrica all’interno del software di simulazione utilizzato dal gestore di rete italiano (Terna s.p.a.).

“Quando ho ricevuto la telefonata con la quale mi comunicavano che avevo vinto il premio non ci volevo credere” afferma l’ingegnere elettrico “la selezione per l’assegnazione dei soli due premi a disposizione era infatti aperta a tutti gli studenti d’Italia che avessero discusso tesi relative allo sviluppo delle rinnovabili.

Per riuscire a vincere questo prestigioso premio è stata fondamentale la preparazione tecnica molto ampia acquisita al Politecnico che mi ha permesso di sviluppare una tesi tanto apprezzata. Determinanti però, per raggiungere questo traguardo, sono risultate anche la determinazione e la caparbietà, qualità che ho dovuto allenare durante il periodo universitario in quanto indispensabili per poter superare brillantemente gli esami del mio percorso di studi.

Devo ringraziare tutti quelli che mi hanno supportato per il raggiungimento di tale risultato, in particolare i docenti del Politecnico di Milano, il Comitato Leonardo, il G.S.E. che ha sponsorizzato il premio e la mia famiglia, che mi ha sempre sostenuto e incoraggiato durante il cammino formativo”.

riga

SCOPRI TUTTE LE ALTRE STORIE RACCONTATE DAI LAUREATI POLIMI