Il Politecnico di Milano riceve l’oscar internazionale per la ricerca nel campo dell’intelligenza artificiale

Per la prima volta, l’oscar per la ricerca nell’ambito dell’Intelligenza artificiale è stato assegnato ad una realtà italiana, il Politecnico di Milano, grazie agli studi realizzati dal team guidato dal Professore d’informatica Cesare Alippi.
Il riconoscimento è l’International Neural Networks Society Gabor Award, Award nel campo dell’intelligenza computazionale al servizio di oggetti ed infrastrutture, definita negli ultimi anni l’Internet delle cose (Internet Of things): una delle discipline protagoniste della quarta rivoluzione industriale.

Gi studi di ricerca del Prof. Alippi hanno l’obiettivo di dare un’intelligenza autonoma agli oggetti (macchine industriali ma anche domestiche) in modo che possano ottimizzare la loro funzione, dialogare con altri dispositivi per migliorare sistemi e processi.

L’obiettivo, in sintesi, è quello di fornire agli oggetti lo stesso meccanismo di ragionamento dell’uomo, rendendoli più efficienti in termini di funzionalità, interazione con l’esterno e risparmio energetico.

Il Prof. Cesare Alippi afferma: “Ci troviamo di fronte ad una evoluzione tecnologica senza precedenti. Sono onorato di aver ricevuto questo premio per gli studi sulle reti neurali artificiali. Il mio team di ricerca del Politecnico di Milano sta lavorando per far sì che gli oggetti siano capaci di risolvere autonomamente un difetto prima che tutto il sistema risenta delle conseguenze.
Il premio Gabor assegnatomi, rende onore al sottoscritto e al campo di ricerca menzionato”.